Home  › Amministratori e organi

Emiliano (Puglia): «È una grande sfida vinta anche per il Sud»

di Vincenzo Rutigliano

Una riforma di buon senso, al riparo da sorprese in Consiglio dei ministri, risultato di un gioco di squadra delle regioni del Sud e di un “metodo Boccia” che ha fatto la differenza. Insomma una «grande sfida vinta», secondo il governatore pugliese, Michele Emiliano.

Presidente teme possibili sorprese quando il ministro Boccia porterà il testo dell'intesa in Consiglio dei ministri?

Nessuna sorpresa: Boccia in quella sede farà un’informativa sulla legge quadro condivisa all’unanimità con i presidenti delle regioni e poi il Cdm deciderà i tempi. Noi presidenti siamo pronti.

L’intesa mette definitivamente in soffitta i due referendum di Veneto e Lombardia?

Sì, assolutamente. Approvata la norma quadro in Parlamento si può subito passare alle intese tra il Governo e le singole regioni.

Una riforma “ecumenica”?

Sì, una grande sfida vinta, di buon senso, utile per superare le disuguaglianze che, oggi, non sono solo tra Nord e Sud, ma anche nelle singole regioni, tra aree sviluppate e le altre in ritardo. Noi presidenti del Sud abbiamo accettato la sfida del governo e fatto gioco di squadra che significherà un cambio di passo per il Mezzogiorno. Se ci trasferiscono subito molte competenze amministrative siamo in grado di essere più veloci e più efficienti: dai trasporti all’ambiente, dai rifiuti al turismo, all’agricoltura. Noi siamo pronti e con noi i comuni.

Così si semplificherà davvero?

Sì, oggi per un’autorizzazione non è possibile aspettare 3 passaggi e le decisioni di un ufficio ministeriale. Lo Stato può fidarsi di chi lo rappresenta su scala territoriale.

Si riuscirà a definire i Lep in 12 mesi?

È questo l’impegno: abbiamo ribadito che la definizione dei Lep sarà fatta dal Mef in 12 mesi e nel frattempo si parte con le materie non Lep. Ci lavoreranno i migliori tecnici della ragioneria. È una scelta saggia ed era l’unico modo per sbloccarli dopo 18 anni di immobilismo.

Lezioni per l’esecutivo dal “metodo Boccia”?

Boccia ha ascoltato sempre tutti e ha sempre parlato nel merito e su questo le persone di buon senso si ritrovano sempre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA