Home  › Fisco e contabilità

Ancrel Friuli Venezia Giulia in prima linea sulla formazione - In ricordo di Guido Taurian

di Rosa Ricciardi (*) - Rubrica a cura di Ancrel

La Sezione regionale Ancrel del Friuli Venezia Giulia ha voluto che il presidente nazionale, Marco Castellani, presenziasse all'assemblea del 29 marzo scorso a Udine tenuta per approvare ol rendiconto 2018 e per ricordare il vicepresidente, collega e amico, Guido Taurian, mancato a fine 2018.

Guido fu tra i fondatori della sezione regionale dell'Ancrel, della quale è stato vicepresidente fino all'ultimo giorno. Ha contribuito fattivamente alla riforma locale della revisione e all'elenco regionale di recente istituzione. Si è molto impegnato già dal 2000 perché l'attività di collaborazione, prevista dall'articolo 239 del tuel fosse orientata agli amministratori degli Enti locali, sicuramente animati da grande passione civile, ma talvolta in difficoltà di fronte alla particolarità delle norme che caratterizzano i Comuni e nella lettura e nell'utilizzo dei documenti contabili che accompagnano la vita amministrativa degli enti.
Agli amministratori locali dedicava i suoi incontri formativi, perché potessero acquisire le competenze necessarie per la gestione quotidiana del Comune e per concertare a livello sovra-comunale strategie e indirizzi di sviluppo del loro territorio, con il fine ultimo del benessere della propria comunità. Il taglio dei suoi corsi era di carattere divulgativo perché voleva presentare in modo facilmente acquisibile e organico le problematiche dell'ente locale, sempre inserite in un quadro normativo nazionale ed europeo, utile a migliorare la capacità di rapportarsi con le funzioni di amministrazione politica e di gestione. La sua disponibilità verso i revisori al primo incarico era totale visto l'importante ruolo svolto per la salvaguardia della sana gestione degli enti locali. Per questo motivo è necessario un percorso di specializzazione del professionista nel settore della pubblica amministrazione locale ad hoc poiché purtroppo non esiste in Italia un percorso scolastico specifico e strutturato per la dirigenza degli enti locali.

Per superare il dolore che ha colpito tutti i soci Ancrel Fvg si è pensato di preparare un quaderno che illustra il «bilancio comunale» con parole semplici, senza vocaboli tecnici, per i neo-consiglieri, in pratica per tutti i cittadini, per tutti coloro che si candideranno alle prossime elezioni comunali per amministrare il bene comune con la responsabilità di lasciare alle future generazioni «le cose in ordine».
La direzione centrale alle autonomie locali ha condiviso questo progetto e la consegna della prima copia è stata fatta dall'assessore regionale Zanier alla sorella di Guido Taurian. L'assessore ha sottolineato la differenza del ruolo del revisore degli anni novanta con quello odierno, che come prevede la legge regionale n. 18/2015 è di fattiva collaborazione per il mantenimento dell'equilibrio del sistema integrato Regione-Autonomie locali, garantita dalla presenza presso gli enti e dalla frequenza ai corsi di formazione concordati con la direzione competente.

A seguire i revisori presenti hanno ritirato tre copie del quaderno da consegnare nei prossimi giorni in ogni Comune presso il quale hanno un incarico: una copia per il Sindaco, una per il capogruppo di maggioranza e una per quello di minoranza. La presidente della direzione regionale, oinfine, ha chiuso i lavori augurando a tutta la categoria dei revisori, in particolare ai colleghi revisori al primo incarico, una crescita professionale affinché l'approfondita conoscenza delle continue modifiche normative garantisca il mantenimento della specialità ai cittadini del Friuli Venezia Giulia.

(*) Presidente Ancrel Friuli Venezia Giulia e vice presidente nazionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA