Home  › Personale

Somme percepite dai pubblici dipendenti, non rileva buona fede e affidamento se l'erogazione è ingiustificata

di Emanuele Guarna Assanti

Q
E
L Esclusivo per Quotidiano Enti Locali & PA

In caso di ingiustificata erogazione di denaro ad un pubblico dipendente, l’affidamento e la buona fede di quest’ultimo non possono essere di ostacolo al doveroso ristoro dei maggiori emolumenti percepiti. Non può esigersi una motivazione rafforzata e ulteriore rispetto al mero accertamento dell’indebito, specie laddove la contestazione sia indirizzata alle sole ragioni soggettive che dovrebbero opporsi alla sua esecuzione mediante il provvedimento di recupero.È quanto dispone il Tar Friuli Venezia Giulia con sentenza n. 352 del 2018. ...


Quotidiano Enti Locali & PA – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Enti Locali & PA è il nuovo giornale online dedicato ai protagonisti delle Autonomie locali e della Pubblica amministrazione.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?